Torna alle news
26/01/2022

Sistemi di sicurezza per la casa

in Non categorizzato

Tipologie e vantaggi

Sono numerose le tipologie di sistemi di sicurezza per la casa che il mercato mette a disposizione. Possono essere impianti cablati o impianti wireless: i primi funzionano grazie a cavi, i secondi non ne prevedono la presenza. Con gli impianti wireless, le comunicazioni avvengono via radio: è preferibile adottare un modello a doppia frequenza e dotato di sistema antijamming, così che l’allarme possa funzionare anche in presenza di un black out e senza il rischio di dispersione del segnale. Gli impianti cablati o filari, d’altro canto, sono meno esposti al rischio di sabotaggio, ma per essere installati necessitano della manodopera di un tecnico esperto, e a volte richiedono opere murarie e lavori invasivi. Ci sono, poi, gli antifurti GSM e quelli basati su un sistema misto: in quest’ultimo caso si usa sia una centralina a filo che dei sensori wireles.

Come scegliere un sistema di allarme?

Per scegliere un sistema di allarme adeguato alla propria abitazione è necessario valutare con attenzione le caratteristiche della casa; in particolar modo, occorre tenere conto delle potenziali fonti di ingresso per i ladri. In presenza di un giardino molto ampio, può essere utile valutare l’ipotesi di ricorrere a un impianto perimetrale e a telecamere di videosorveglianza. Ovviamente il prezzo è uno degli aspetti su cui riflettere. Nella scelta fra antifurto cablato e antifurto wireless, infine, è bene capire quanto fastidiosi sarebbero i lavori di posa. Da considerare, poi, che un impianto wireless può essere portato con sé facilmente nell’ipotesi in cui si decidesse di traslocare in un’altra abitazione.

Sistemi di allarme acustici

Nel novero dei sistemi di allarme che è possibile scegliere, meritano una menzione particolare i modelli acustici. In caso di emergenza, questi emettono un segnale acustico che dovrebbe indurre i ladri alla fuga allertando i padroni di casa o i vicini. Gli allarmi acustici, quindi, svolgono un ruolo di primo piano per la protezione di una casa, e devono essere certificati secondo le prescrizioni della norma UNI EN 54-3.

Sistemi di allarme con collegamento alle forze dell’ordine

I sistemi di allarme con collegamento alle forze dell’ordine contribuiscono ad aumentare il livello di sicurezza di una casa. Il collegamento può essere predisposto in maniera gratuita e lo si può richiedere o alla Polizia o ai Carabinieri. È indispensabile che la centrale disponga della certificazione CE; in caso contrario l’allarme non può essere collegato. Per procedere occorre compilare un apposito modulo e fornire due nominativi di persone disponibili per ogni necessità e pronte a disattivare l’allarme in caso di bisogno. Occorre, poi, fornire la certificazione di conformità relativa al modulo GSM GPRS, il quale deve essere omologato secondo quanto previsto dal DM n. 314 del 1992 e dalla legge n. 46 del 1990.

Sistemi di sicurezza per la casa e risparmio assicurazione

La presenza di sistemi di sicurezza per la casa comporta un risparmio sul premio della polizza assicurativa che si stipula per proteggere la propria abitazione. È chiaro, infatti, che una casa ben protetta è meno esposta a rischi. Anche l’assicurazione sui beni personali, che a volte copre il costo dei danni provocati da scassi e forzature, può costare meno in presenza di sistemi come quelli appena descritti.

Gruppo Mossali e sistemi di sicurezza per la casa

Gruppo Mossali è una realtà specializzata nella fornitura di sistemi di sicurezza per la casa: contattaci per scoprire qual è la soluzione più adatta alle tue esigenze e richiedere un preventivo su misura.

https://www.gruppomossali.com/it/contatti/

 

Richiedi informazioni