Torna alle news
26/12/2021

Domotica per la casa

in Non categorizzato

Domotica per la casa: cos’è

La domotica per la casa consiste nell’automazione dei dispositivi e dei sistemi presenti all’interno di uno spazio abitativo, attraverso la quale è possibile accrescere il livello di efficienza e di comfort garantiti dall’abitazione stessa. Il concetto di domotica si affianca spesso a quello di smart home, o casa intelligente: è opportuno sapere, però, che si tratta di concetti differenti. La tipica soluzione domotica presuppone funzionalità cablate che sono collegate, attraverso l’integrazione nell’impianto elettrico, con una centralina. La gestione può avvenire attraverso un display touch screen o con un’app. In alcuni casi il ricorso alla domotica per la casa può richiedere delle modifiche strutturali: ciò avviene specialmente nelle abitazioni più datate, in cui l’impianto elettrico non è predisposto per la domotica.

Domotica per la casa: in che modo può esserti utile

La domotica per la casa può tornare utile in molti modi: per esempio con la gestione dell’illuminazione. Attraverso una interfaccia di controllo, infatti, è possibile impostare l’accensione e lo spegnimento delle luci nei locali, a beneficio di un consistente risparmio energetico. Un altro vantaggio è rappresentato dalla possibilità di automatizzare l’apertura e la chiusura delle persiane e delle tende, per una gestione ottimale del livello di oscuramento delle camere: servono, ovviamente, delle tapparelle motorizzate. Ancora, grazie alla domotica per la casa tutti gli spazi diventano più sicuri, in virtù di tecnologie antintrusione, sensori e telecamere: tutto viene gestito attraverso la centralina, e dallo smartphone si possono vedere in tempo reale le immagini riprese dalle telecamere. Infine, con la domotica è possibile tenere monitorati i consumi della propria casa, mediante tabelle e grafici da visualizzare sul computer o sul telefono.

Come funziona un impianto domotico

Ma qual è il meccanismo di funzionamento che sta alla base di un impianto domotico? Tutto è correlato al cablaggio digitale, che permette di monitorare le varie funzioni della casa anche da remoto. Il sistema domotico può essere controllato con un comando vocale, tramite un’app sul telefono o attraverso un display touch. L’esperienza di controllo è semplice e alla portata di tutti, senza il bisogno di avere competenze informatiche specifiche. La rete di comunicazione che consente la trasmissione delle informazioni fra le diverse tecnologie è il fulcro di ogni impianto domotico. I cosiddetti BUS di campo compongono la linea fisica, permettendo la comunicazione fra tablet o smartphone e i moduli dei carichi controllati (elettrodomestici, tapparelle, motorizzate).

Cosa vuol dire avere una casa domotica?

Avere una casa domotica vuol dire poter beneficiare di una migliore abitabilità, grazie a tecnologie, automazioni e funzionalità all’avanguardia. Il controllo remoto degli elettrodomestici è una delle conseguenze più immediate nel contesto della home automation, ma non è il solo. Una casa domotica, infatti, è anche una casa più sicura, perché può essere videosorvegliata; inoltre quando si è lontani si può programmare l’accensione e lo spegnimento delle luci per far credere che ci sia qualcuno in casa. La regolazione delle temperature degli ambienti e dei sistemi di irrigazione è un ulteriore benefit che si traduce in un comfort maggiore.

I principali strumenti per una casa domotica

Sono molteplici gli strumenti che possono far parte di una casa domotica: alcuni li abbiamo già nominati, come le tapparelle automatizzate, e altri si possono facilmente intuire, come gli elettrodomestici smart. Ma vale la pena di citare in questo elenco anche gli smart speaker, gli interruttori clapper, le serrature biometriche e la climatizzazione che può essere gestita da remoto. Molto importanti sono gli assistenti vocali, software presenti in dispositivi muniti di microfoni e di altoparlanti che si attivano a comando.

Bonus domotica 2022

A questo punto non rimane che scoprire come fare per usufruire dei bonus previsti dal governo. Il cosiddetto Bonus Domotica rientra nella categoria degli Ecobonus, e consiste in una detrazione delle spese sostenute che si applica su 10 quote di pari importo per 10 anni di seguito. I pagamenti devono riguardare l’acquisto e l’installazione di dispositivi che mostrino i consumi energetici tramite canali multimediali con la fornitura periodica di dati e rendano possibili la programmazione, l’accensione e lo spegnimento degli impianti a distanza. Le somme dovute vanno versate attraverso il cosiddetto bonifico parlante: in questo modo la transazione può essere tracciata nella sua interezza.

Gruppo Mossali e realizzazione di impianti domotici per la casa

Gruppo Mossali è una realtà specializzata nella progettazione e nello sviluppo di impianti domotici per la casa: contattaci se vuoi saperne di più e capire come rendere la tua abitazione ancora più accogliente e intelligente.

 

Richiedi informazioni