Indice di degrado

Indice di degrado

Il Gruppo Mossali redige per i suoi clienti un Indice di Degrado secondo quanto predisposto dalla Normativa. L’Indice di Degrado consente di determinare lo stato di conservazione, attraverso una valutazione visiva, della copertura o edificio o manufatto, al fine di individuare gli interventi (monitoraggio o bonifica) che il proprietario e/o responsabile dovrà attuare.

L’indice di Degrado considera:

  • Grado di consistenza del materiale
  • Presenza di fessurazioni/sfaldamenti/crepe
  • Presenza di stalattiti ai punti di gocciolamento
  • Friabilità/sgretolamento; Ventilazione; Luogo di vita/lavoro
  • Distanza da finestre/balconi/terrazze
  • Aree sensibili
  • Vetustà

Il risultato dell'applicazione dell'Indice di Degrado è un numero, a cui corrispondono gli interventi da attivare:

  • nessun intervento e riesame con frequenza biennale (ID inferiore o uguale a 25)
  • esecuzione della bonifica entro 3 anni (ID compreso tra 25 e 44)
  • rimozione della copertura entro i successivi 12 mesi (ID uguale o maggiore di 45)

Nel caso in cui non l'indice di Degrado ottenuto non è tale da richiedere la rimozione della copertura entro 12 mesi, il proprietario o il responsabile dovrà comunque:

  • nominare un responsabile per la manutenzione dei materiali in amianto
  • predisporre la documentazione che consenta di individuarne l'ubicazione
  • garantire efficaci misure di sicurezza durante le attività di pulizia, gli interventi di manutenzione e in occasione di ogni evento che possa creare un disturbo ai materiali contenenti amianto
  • informare correttamente gli occupanti dell'edificio sulla presenza di amianto nello stabile.

Fonte: http://www.regione.lombardia.it