News

Terna Storage LAB | Pubblicati i risultati dei test sui Sistemi di Accumulo

Data: 
12/07/2017

Terna Storage LAB | Pubblicati i risultati dei test sui Sistemi di Accumulo

La pubblicazione rappresenta l’aggiornamento al 31 dicembre 2016 aventi come oggetto la sperimentazione di sistemi di accumulo installati nelle Isole Sardegna e Sicilia in corrispondenza di porzioni di rete AT della Rete di Trasmissione Nazionale.

Le installazioni sono quelle previste dai Progetti Pilota di accumulo energetico “Power Intensive” di Terna, anche denominati nel loro insieme “Storage Lab”, e rientrano nel programma di installazione di sistemi di accumulo di complessivi 40 MW previsti da Terna nel Piano di Difesa 2012.

Obiettivo della sperimentazione è quello di acquisire un livello di know-how tale da consentire di selezionare la miglior tecnologia adatta per ciascuna applicazione, ed integrare tra loro le diverse tecnologie in maniera ottimale in asservimento all’esercizio del Sistema Elettrico.

Con tali premesse, la strategia di studio e validazione tecnologica adottata prevede due distinti ambienti di test:

  • Grid Scale Test: test condotti in sito su sistemi di accumulo di taglia pari a circa 1 MW;
  • Module Scale Test: test eseguiti in ambiente di laboratorio su moduli batterie di taglia inferiore a 100 kW ma comunque rappresentativi della tecnologia ai fini della caratterizzazione di installazioni utility scale.

Tale sperimentazione prevede di testare non solo il funzionamento del SdA in esercizio normale e in condizioni critiche, ma anche di valutarne il degrado delle prestazioni a seguito delle strategie di esercizio implementate, sia in termini di energia scaricata e di rendimento energetico sia in termini di risposta (dinamica e di regime) a determinate perturbazioni, come di seguito specificato:

  • Monitoraggio dei sistemi durante l’uso continuativo in asservimento all’esercizio della RTN;
  • Prove per la valutazione dei parametri caratteristici, ovvero test condotti appositamente per caratterizzare le prestazioni dei sistemi di accumulo;
  • “Prove ad hoc”, ovvero test condotti su appositi segnali forzati in ingresso al sistema di accumulo.

Il rapporto completo è scaricabile dal sito di Terna.

 

Le piccole imprese italiane sopportano l'elettricità più cara dell'area Euro

Data: 
11/07/2017

 

 

Le piccole imprese italiane sopportano l'elettricità più cara dell'area Euro

Le piccole imprese italiane pagano l'elettricità il 27,8% in più della media dell'area Euro, ma anche oltre il 60% in più delle grandi imprese nazionali. Perdiamo il primato sul gas, ma siamo in terza posizione. Al netto delle soluzioni politiche, le PMI dovranno puntare su risparmio ed efficienza energetica.

Rinnovabili elettriche nel mondo: in 10 anni raddoppia la potenza

Data: 
10/07/2017

   Rinnovabili elettriche nel mondo: in 10 anni raddoppia la potenza

 

Pubblicato il “Renewable Energy Statistics 2017” di IRENA con tutti dati sulle rinnovabili in potenza e produzione elettrica. Statistiche per circa 100 paesi e per singola tecnologia. Superati nel 2016 i 2000 GW installati. Dal 2011 la produzione annuale da FER è aumentata di 1.100 TWh.

Dal GSE le nuove regole tecniche per gli Accumuli

Data: 
20/06/2017

Dal GSE le nuove regole tecniche per gli accumuli  

Il GSE ha pubblicato le nuove Regole Tecniche per l’integrazione dei sistemi di accumulo negli impianti di generazione aggiornate alle norme CEI 016 e 021.

Le nuove Regole Tecniche sono finalizzate a garantire:

  • l’allineamento ai principi guida delle procedure pubblicate dal GSE per la gestione degli interventi di manutenzione e ammodernamento tecnologico sugli impianti fotovoltaici in esercizio;
  • la semplificazione degli adempimenti degli operatori verso il GSE attraverso l’eliminazione della comunicazione d’inizio installazione e l’introduzione di un iter semplificato per la comunicazione di fine installazione dei sistemi di accumulo presso impianti di produzione che accedono ai prezzi minimi garantiti nell’ambito del Ritiro Dedicato;
  • l’introduzione di alcune precisazioni che agevolano la gestione di particolari configurazioni;
  • l’aggiornamento dei modelli e degli allegati da trasmettere.

FAQ CEI su sistema di accumulo lato DC

Data: 
20/06/2017

FAQ CEI su sistema di accumulo lato DC

Il CEI ha pubblicato una FAQ per chiarire in maniera più approfondita come effettuare le prove secondo Norme CEI 0-21 e CEI 0-16 nel caso di installazione di un sistema di accumulo lato corrente continua (DC).

In particolare viene spiegato più in dettaglio che, nel caso di connessione di un sistema di accumulo lato corrente continua, al fine di mantenere l’inverter esistente, il sistema di accumulo deve essere provato con un inverter uguale a quello già installato e dichiarato quindi conforme nel suo complesso. Nel caso in cui l’inverter provato nel sistema di accumulo sia differente rispetto a quello installato nell’impianto esistente, quest’ultimo andrà aggiornato/sostituito (FAQ n.4).

Nella FAQ si spiega anche quali disposizioni della CEI 0-16 / CEI 0-21 vanno rispettate nel caso di ampliamento di impianto con inserimento di sistema di accumulo lato corrente alternata (FAQ n.5).

Scaricare la FAQ: https://www.ceinorme.it/doc/norme/faq1B_.pdf